A Chiaromonte l’ottava edizione del Memorial ‘Luigi Viola’

167

Quando otto anni fa l’erba dello stadio comunale ‘Nicola Puppo’ di Chiaromonte diventò per la prima volta scenario per ricordare quella straordinaria persona e lungimirante amministratore che fu Luigi Viola, scomparso prematuramente nel 2010, l’obiettivo era quello di ritrovarsi sotto il cielo dell’agosto chiaromontese ogni anno e, insieme, unire al ricordo anche la solidarietà.
E ci siamo anche in questa estate del 2017: l’associazione onlus ‘Il sorriso’ in collaborazione con l’amministrazione comunale e la Figc Basilicata, rinnova l’appuntamento domani, 25 agosto, per un pomeriggio di sport e una serata dedicata a tutti ma in particolare ai più piccoli.

Alle 17.00, lo stadio tornerà ad ospitare il memorial con la gara degli Allievi dell’ASD Chiaromonte 1984 e i viggianesi dell’ASD R.A.S. Vejanum.
A seguire, alle 18.30, la squadra maggiore dell’ASD Chiaromonte 1984 sfiderà una compagine nata assieme alla storia dell’evento: gli ‘Amici di Luigi’, in una partita amichevole.

Alle 19.30, nell’area camper a monte dello stadio, spazio all’animazione con i gonfiabili, in particolare con il calcio balilla umano e il galeone. Lo zucchero filato e un clima di festa faranno il resto.

Durante l’evento saranno raccolti fondi che, come ogni anno, saranno destinati a realizzare opere o attività di interesse collettivo.

Luigi Viola

Dell’associazione punto di riferimento è il figlio di Luigi Viola, Nicola. “Ricordare mio padre non è mai semplice- spiega- ma farlo così come a lui piacerebbe mi dà quella giusta motivazione per farlo ogni anno.  Ricordarlo non semplicemente con una manifestazione ma con un progetto che ormai va avanti da 8 anni, che riunisce centinaia di persone e che punta sempre a iniziative di interesse collettivo. Non a caso questo anno si punterà alla pubblicazione di una guida turistica cartacea di Chiaromonte”.

Il Memorial ‘Luigi Viola’, negli anni, ha contribuito alla Fondazione Stella Maris Mediterraneo Onlus (tra i cui fondatori compare anche Luigi Viola), ha stanziato fondi per l’istituzione di due borse di studio e ha finanziato la pubblicazione di un libro dedicato alla storia di Chiaromonte.