Dopo l’attentato di Barcellona, misure di sicurezza più severe per pubbliche manifestazioni

264

Dopo l’attentato di Barcellona, il Ministero dell’interno  ha innalzato i livelli di attenzione con misure di sicurezza più severe in occasione di manifestazioni che prevedono un maggior afflusso di persone.
Di questo si è discusso nella riunione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, allargato ai Sindaci dei Comuni, svoltasi in Prefettura a Potenza.
Vi hanno partecipato, oltre ai vertici provinciali delle Forze di Polizia, rappresentanti dei Vigili del Fuoco, della Capitaneria di Porto di Maratea, della Provincia di Potenza, del Comune capoluogo ed i Sindaci o Amministratori dei Comuni di Avigliano, Albano di Lucania, Maratea e Viggiano, nei quali sono in corso o si svolgeranno le manifestazioni con prevedibile maggiore presenza di pubblico.

Nel corso dell’incontro, è stata concordata la necessità che il modulo operativo già attuato per alcuni eventi venga implementato e che, nell’ambito dei piani di sicurezza, siano inibite alla circolazione dei mezzi – anche con l’ausilio di jersey – le aree in cui si svolgeranno le manifestazioni, nonché siano previste  zone di parcheggio, presenza di mezzi di soccorso e  personale addetto ai controlli.

Nei prossimi giorni si procederà ad un esame approfondito delle manifestazioni programmate.

In tutti gli eventi sarà importante la collaborazione dei cittadini, ai quali, sin d’ora, viene chiesto un paziente rispetto delle misure  che i responsabili dell’ordine e della sicurezza pubblica e gli organizzatori adotteranno, anche se ciò comporterà dei minimi disagi.