Omicidio Barile: si chiamava Remo Giuliano il vigile ucciso con 6 copli di pistola

6105

Un vigile urbano di Barile (Potenza), Remo Giuliano, di 57 anni, è stato ucciso questa mattina, alle ore 11.00, davanti alla sua abitazione, nel centro del paese, da un uomo (si pensa ad un conoscente della vittima, più anziano di Giuliano) che gli ha sparato sei colpi di pistola e poi è scappato. Giuliano è morto sul colpo senza aver avuto la possibilità di reagire o di difendersi.

Foto di Rocco Esposito

Secondo una prima ricostruzione del delitto fatta dai Carabinieri del comando provinciale di Melfi – che hanno in mano elementi per identificare a catturare l’assassino – il sicario ha bussato all’abitazione del vigile urbano e lo ha fatto uscire in strada, sparandogli subito dopo.

Foto di Rocco Esposito

Il movente dell’omicidio dell’uomo sarebbe di natura personale, legata ai rapporti con la vittima. I Carabinieri, che hanno isolato la zona e interrogato alcune persone, hanno trovato l’arma usata dal killer (una pistola calibro 7,65) non lontano dalla zona del delitto e stanno indagando per chiarire con esattezza il movente dell’omicidio e risalire al responsabile.

Foto di Rocco Esposito

In segno di lutto, a Barile, sono stati sospesi i festeggiamenti previsti per la serata.