Crisi idrica, la Regione sollecita un tavolo a livello nazionale

190

Per affrontare il grave problema causato dalla perdurante siccità è necessario interloquire con il Governo. Per questo motivo, la Regione Basilicata chiederà che venga convocato un tavolo tecnico a livello nazionale.
In quella sede si dovrà affrontare in maniera costruttiva il tema calamità e quello sul ruolo dell’Eipli, anello importante della catena.

Lo ha detto il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, nel corso di una nuova riunione del tavolo tecnico sulla emergenza idrica tenutasi questa mattina nella sala Verrastro della Regione.
Oltre all’assessore alle Politiche agricole, Luca Braia, erano presenti, tra gli altri, il commissario unico del Consorzio di Bonifica, Giuseppe Musacchio e il segretario generale dell’Autorità di Bacino, Antonio Anatrone e Nicola Cicoria, amministratore Egrib.

Riunione tavolo tecnico

“Oltre al tavolo di coordinamento – ha aggiunto Pittella – con tutti i soggetti interessati alla gestione della risorsa idrica, è quanto mai necessario aprire una interlocuzione per iniziare a programmare di concerto con il governo le azioni strutturali da mettere in campo. Perché la Regione Basilicata ha già messo in atto tutto ciò che poteva fare in autonomia. Abbiamo dimostrato – ha concluso il governatore – come sistema lucano di essere seri, non abbiamo creato allarmismi, bensì cercato di governare la risorsa idrica con la massima diligenza”.

Massima diligenza che significa evitare gli sprechi. A tale scopo alcuni sindaci hanno già emanato disposizioni per un uso più accorto ed oculato della risorsa acqua che scarseggia sempre di più negli invasi lucani, come confermano i dati Epli di oggi.