Comuni lucani e Inps in contatto tramite il Casellario dell’assistenza

633

È stato presentato questa mattina, mercoledì 19 luglio, presso la sala Inguscio della Regione Basilicata a Potenza, in un incontro formativo – informativo con i rappresentanti dei Comuni lucani, il Casellario dell’assistenza, il nuovo strumento a sostegno delle spese sociali messo a disposizione dall’Inps (Istituto Nazionale Previdenza Sociale).

La banca dati, nella quale i Comuni immetteranno informazioni e dati relativi alle prestazioni sociali erogate da tutti gli enti centrali dello Stato, gli enti locali, gli organismi gestori di forme di previdenza e assistenza obbligatorie riguardanti i propri cittadini, può definirsi un modo “non traumatico” di controllo delle pratiche di richiesta di assistenza all’Inps, che avrà così la possibilità di verificare la veridicità delle istanze e destinare il sostegno economico solo a quanti ne documentano reale necessità.

Gli Enti dovranno trasmettere telematicamente all’INPS i dati e le informazioni contenute nei propri archivi e banche dati, per la realizzazione di una base conoscitiva per la migliore gestione della rete dell’assistenza sociale, dei servizi e delle risorse.

Attualmente, il servizio del Casellario dell’assistenza è attivo in 22 comuni lucani. L’auspicio della direttrice dell’Inps di Basilicata, Mariella De Vivo, è quello di poterlo attivare in tutti i 131 comuni lucani.

I dettagli del nuovo strumento nell’intervista a Mariella De Vivo, direttore Regione Basilicata Inps