Il municipio di Potenza si tinge di viola contro il morbo di Crohn

365

In occasione della giornata mondiale delle malattie infiammatorie croniche intestinali anche il Comune di Potenza si “illumina di viola”. L’iniziativa organizzata da EFCCA (European Federation of Crohn’s & Ulcerative Colitis Associations) e in Italia da Amici Onlus, prevederà in 40 paesi del mondo l’illuminazione, attraverso luci viola, dei maggiori monumenti delle varie città.

foto1

Solo in Italia sono circa 200.000 le persone affette da questa patologia “silente” che, anche se esteriormente non provoca l’insorgere di manifestazioni fisiche evidenti, colpisce dall’interno i pazienti provocando, oltre ai disturbi propri del morbo, anche ripercussioni psicologiche a causa del suo carattere fortemente debilitante.

foto2

L’iniziativa proposta dalla dott.ssa Giovanna Ricciuti ed accolta dall’assessore Mario Guarente, è stata presentata questo pomeriggio presso la Sala dell’Arco del Palazzo di Città di Potenza alla presenza del primo cittadino del capoluogo lucano, ing. Dario De Luca, del direttore generale dell’Azienda Ospedalierea San Carlo di Potenza, dott. Rocco Maglietta, del direttore sanitario dott. Antonio Picerno, del dottore specializzato in chirurgia dell’apparato digerente ed endoscopia digestiva, dott. Angelo Sigillito, della psicologa e psicoterapeuta dott.ssa Maria Assunta De Felice, nonché della dott.ssa Giovanna Ricciuti fautrice dell’iniziativa, che ha portato la propria esperienza personale in quanto affetta dal morbo di Crohn.

Di seguito le interviste