Festività di San Gerardo a Potenza, riunione del Comitato Ordine e Sicurezza Pubblica

13

In previsione della festività di San Gerardo, Santo  Patrono di Potenza, si è riunito in Prefettura il Comitato Ordine e Sicurezza Pubblica per vigilanza, presieduto dal Prefetto, Giovanna Cagliostro, al quale hanno partecipato i vertici delle Forze dell’Ordine, il Sindaco di Potenza – accompagnato dall’Assessore comunale alla Cultura e al Turismo e dal Comandante della Polizia Municipale – il Capo di Gabinetto del Presidente della Provincia.

Il Comitato ha affrontato le problematiche relative alle festività di San Gerardo, Santo Patrono della città capoluogo, ricorrenza molto sentita e partecipata dalla comunità del capoluogo e dell’intera Lucania, con riguardo anche al giorno 29 maggio, data di svolgimento della tradizionale “Sfilata dei Turchi”.

parata dei turchi

Sono state esaminate varie questioni connesse alla prevedibile, consistente affluenza sia degli abitanti della città che di molti altri visitatori della regione e delle aree limitrofe.

In particolare, in continuità con le decisioni già adottate negli anni precedenti e che hanno dato risultati positivi, il Comitato ha concordato con i provvedimenti che saranno adottati dall’Amministrazione comunale e dalle Forze di Polizia, tesi a prevenire le conseguenze derivanti da un eventuale uso eccessivo di bevande alcoliche, soprattutto tra i minorenni, nonché dalla presenza di numerosi commercianti ambulanti extracomunitari, per lo più abusivi.

Al riguardo, il Sindaco Dario De Luca emanerà ordinanze che prevederanno, nei giorni dei festeggiamenti:
divieto di vendita per asporto di bevande alcoliche e di consumo all’aperto delle stesse;
interdizione del commercio ambulante nel centro storico, che potrà svolgersi in viale Dante.

Inoltre, in considerazione dell’accensione della “iaccara” (un fascio di canne e legna alto 12 metri) sarà richiesta ed assicurata la presenza dei Vigili del Fuoco.

Infine, anche quest’anno la Provincia di Potenza consentirà la temporanea utilizzazione della “Villa del Prefetto”, per organizzarvi attività culturali, eventi musicali e degustazione di prodotti tipici.

Il Prefetto ha disposto che gli aspetti di dettaglio siano definiti nei prossimi giorni in sede di tavolo tecnico, presieduto dal Questore.