Preparavano rapina in una banca, fermati dai carabinieri aggrediscono i militari

149

Due sono gli arresti in flagranza di reato eseguiti dalla Compagnia Carabinieri di Potenza, alla guida del Capitano Gennaro Cascone. In data 9 maggio 2017, i militari della Stazione di Baragiano, unitamente ai colleghi dell’Aliquota Radiomobile, traevano in arresto, in flagranza dei reati di resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione, P. B. classe 76 e D.C.T. classe 72, entrambi pregiudicati, provenienti dalla Provincia di Brindisi.

Nel dettaglio, un militare, libero dal servizio, notava uno dei soggetti a bordo di una vettura, fermo di fronte all’ufficio della Banca Monte dei Paschi di Siena di Baragiano. Nel mentre chiedeva rinforzi alla Centrale Operativa, iniziava ad avvicinarsi all’individuo, qualificandosi e chiedendogli i documenti, ma questi, affermando di essere in compagnia di un suo amico, momentaneamente allontanatosi poco distante, mostrandosi disponibile a chiamarlo, riusciva ad avvisare velocemente l’altro ed entrambi si davano a precipitosa fuga, a piedi, per le vie circostanti, venendo poi prontamente intercettati e bloccati con l’ausilio di ulteriori rinforzi giunti immediatamente sul posto.

I due, opponendo resistenza e cercando di divincolarsi con calci e pugni, nel corso della perquisizione, venivano trovati in possesso di un cacciavite, sequestrato. Gli ulteriori accertamenti eseguiti consentivano stabilire che l’autovettura in loro uso, noleggiata in mattinata in Puglia, presentava apposta una targa oggetto di furto, mentre quella originale giaceva smontata in auto e, verosimilmente, il cacciavite era stato usato per tale scambio.

Pertanto, le operazioni degli operanti si concludevano con l’arresto dei malintenzionati e l’Autorità Giudiziaria disponeva la traduzione dei prefati presso le camere di sicurezza della caserma, in attesa giudizio.