Sicurezza a Potenza: il Questore Anzalone in prima commissione consiliare

161

La Prima Commissione consiliare permanente del Comune di Potenza, presieduta da Felice Scarano, ha ricevuto in audizione il Questore, Alfredo Anzalone.
Si è discusso della sicurezza nel capoluogo di regione con particolare riferimento a fenomeni quali lo spaccio di sostanze stupefacenti, la prostituzione e la presenza di extracomunitari.
“Potenza è una città vivibile. In questi primi due mesi di attività – ha detto il Questore Anzalone – ho potuto constatare una realtà essenzialmente ordinata, con un ambiente nel quale è presente una percezione di sicurezza. Anche per quanto attiene alla realtà dei migranti si sono registrate proteste ma nessuna violenza.
Relativamente allo spaccio di droga, il fenomeno – ha precisato – è alquanto localizzato ed è tenuto sotto controllo dalle forze dell’ordine”.
Preoccupante, invece, è il problema della prostituzione che riguarda in larga parte ragazze nigeriane e che va affrontato in maniera sinergica.
“A riguardo, penso sia necessario un inasprimento delle sanzioni a carico dei clienti” ha detto il Questore, il quale h ricordato che in città ci sono costantemente tre auto che vigilano sul territorio per ogni turno e sette equipaggi che si dedicano alla prevenzione del crimine.
“La Provincia, ma soprattutto la città di Potenza, è tutt’altro che povera come forse taluno ritiene e, dunque, gli ‘appetiti’ malavitosi sono presenti. A contrastarli però oltre al nostro impegno c’è la serietà delle persone e il loro estremo rigore nello svolgere le mansioni loro affidate nei diversi ambiti” ha concluso Anzalone.

Un momento dell'audizione del Questore Anzalone in prima Commissione Consiliare
Un momento dell’audizione del Questore Anzalone in prima Commissione Consiliare

Durante l’audizione, su indicazione anche dei componenti della Commissione, proposti  la mappatura del territorio rispetto alle zone maggiormente a rischio riguardo al consumo di stupefacenti e un controllo più capillare del centro storico, anche per prevenire episodi di vandalismo.