Arezzo Wave, al Cecilia di Tito le semifinali per le band lucane

6

Primo appuntamento in Basilicata valido per la partecipazione alla nuova edizione del concorso Arezzo Wave Love Festival 2017, il primo concorso live in Italia, sia per capillarità sul territorio, sia per numero di band iscritte (1496 la cifra record raggiunta dal contest, di cui 24 per la sola Basilicata).

Dopo una prima fase di selezione, le band passeranno alle semifinali e successivamente alla finale regionale del 6 maggio, evento in cui si proclamerà il vincitore regionale che avrà diritto ad esibirsi sul palco della finalissima nazionale del 23 e 24 giugno a Milano (info e dettagli su www.arezzowave.com).

La prima semifinale avrà luogo venerdì 14 aprile presso il Centro Cecilia (contrada S. Venere) di Tito (Pz), con inizio alle ore 21.00 ed ingresso 6 €: le band in gara sono Nicola Andrulli, Layne Douglas, Antonio Langone, Bytecore, Alea & S.I.T. ed Epochè. A seguire ci sarà l’esibizione di The Rock ‘n’Roll Kamikazes.

Il concorso, in Basilicata, è curato dall’Associazione culturale Multietnica e dal centro per la creatività Cecilia di Tito e rientra nella programmazione “Cecilia per la musica”.

LE BAND

NICOLA ANDRULLI

nicola-andrulli-foto

Nicola Andrulli nasce il 22 settembre del 1988 a Matera, in Basilicata. Frequentando le scuole medie scopre il mondo della musica e comincia a strimpellare una chitarra ricevuta in eredità dal padre. Nel 2004 scopre i Pink Floyd e Roger Waters e si innamora del basso elettrico, strumento che non lascerà più. Nel 2006 comincia a partecipare alla scena musicale della sua città, come bassista, in varie band locali (Mille Bolle Blues, The Clan, Vinile, Aibofobia).

Impara a suonare in qualsiasi formazione e capisce che una delle principali qualità di un musicista è la versatilità. Inseguito si diploma nel 2007 come perito informatico. Appena finita la scuola si dedica ad una delle sue passioni: la grafica pubblicitaria. Lavora come grafico per 5 anni e comincia a girare il mondo con la sua macchina fotografica, arricchendosi di un bagaglio di idee ed esperienze nuove. Nel 2010 incide due singoli con i Vinile: “A mente instabile” e “Il sogno di Viola”. Nel 2011 è totale l’adesione al Rock Progressivo e, con gli Aibofobia, prova a dare a questo genere almeno in

parte quello che dal Prog riceve. Dal 2013 si dedica completamente alla musica e studia Basso Elettrico presso il Conservatorio E.R. Duni di Matera.

Nell’estate 2014 comincia a pensare ad progetto solista. Partecipa al concorso “Viva il live!” nel 2015, alla seconda edizione dello “Scanzano Music Contest” nel 2016 e alla decima edizione dell’ “Arthing” a Ferrandina (MT) sempre nel 2016.

Il suo primo EP “Where the Ocean Dies” è attualmente in produzione.

LAYNE DOUGLAS

layne-douglas-foto

La Layne Douglas band nasce dall’ incontro tra 5 amici musicisti provenienti ognuno da una diversa ” fetta di musica”. In attività dall’ inizio del 2016 la band comincia a lavorare e ad arrangiare una serie di brani inediti scritti dal cantante Luca Briscese, pescando dal bagaglio comune ritmi reggae ipnotici e le sonorit‡ suadenti del blues , gettando le basi per i lavori futuri.

Dopo un periodo di attività live e la partecipazione a vari contest musicali tra Puglia e Basilicata, la band attualmente è impegnata nella fase di pre-produzione e preparazione del primo disco di inediti, la cui uscita è prevista per natale 2017.

ANTONIO LANGONE

antonio-langone-foto

Antonio Langone nasce il 2 Aprile 1988 a Potenza. All’età di 10 anni inizia a suonare la tromba, studio che proseguirà al Conservatorio di Potenza “G. da Venosa”. Dopo aver suonato in diverse bande musicali del sud Italia nel 2006, grazie alla collaborazione con la “Banda città di Pignola”, prende parte a due date del tour “Ovunque proteggi” di Vinicio Capossela. All’età di 21 anni inizia a scrivere canzoni e ad entrare nel mondo della musica pop. Nel 2010 e nel 2015, grazie a due borse di studio, frequenta il Centro Europeo Tuscolano (CET) diretto dal Maestro Mogol. Nel 2010 segue il corso come autore di testi tenuto da Giuseppe Anastasi, mentre nel 2015 frequenta la classe di composizione seguendo i laboratori del maestro Giuseppe Barbera. Nel 2013 esce il primo lavoro in studio dal titolo “Un po’ nell’ombra un po’ nel buio”. All’uscita del disco seguono numerosi live e l’apertura di diversi concerti, tra gli altri quelli di Eugenio Bennato e di James Senese & Napoli Centrale. Dal 2015 lavora alla realizzazione del suo nuovo EP in studio collaborando con Bodacious Collective, collettivo composto da musicisti del calibro di Giovanni Pallotti e Davide Sollazzi (rispettivamente bassista e batterista di Marco Mengoni). Il 30 settembre 2016 esce il primo singolo dal titolo “Chiedi alla polvere”, brano semifinalista del “Premio De Andrè 2016”. Il 2017 inizia con la semifinale di Musicultura Festival e la realizzzione di un nuovo tour.

BYTECORE

bytecore-foto

Bytecore è un duo elettronico, formatosi in Lucania nel 2015.

Il progetto ha subito numerose influenze che hanno permesso di dar vita ad un sound aggressivo e ricco di sfumature, passando dallo sperimentale alla d’n’b, dalla trap all’industrial.

La band lucana viene accompagnata nei live da un terzo componente (chitarra-basso), con il quale ha registrato il primo lavoro “Invaders”, disco di 12 tracce nel quale è possibile ascoltare la fusione tra elettronica e acustica.

ALEA & S.I.T.

alea_foto

Alessandra Zuccaro, in arte ALEA , è una cantautrice e performer di musica moderna con vocalità eclettica negli stili Blues, Jazz e Soul. Nell’ottobre 2007 intraprende il percorso di studi presso laScuola di canto Moderno Mancarella” di Lecce conseguendo il diploma nel luglio 2012.

Nel settembre 2012 Il suo brano inedito “Dentro Me” attirerà l’attenzione della produzione del cortometraggio AnnA e il video-clip avrà all’interno immagini dello stesso corto. Entrambi saranno presentati ufficialmente al Lido di Venezia durante la 70° Mostra Internazionale del Cinema.

Per questo importante successo il 26 settembre riceve dal Rotary Club il riconoscimento come eccellenza artistica. Attualmente studia canto jazz con l’affermata cantautrice e jazzista salentina Elisabetta Guido.

In seguito vincerá il bando promosso da Puglia Sound che le darà l’opportunità di promuovere il suo progetto inedito al Womex 2014 (world music expo 2014) presso Santiago de Compostela.

Dopo diverse esperienze nei contest italiani (1M next15, Arezzo wave love festival, destinazione uno maggio Taranto, conadjazzcontest) tra cui la vittoria al Festival “Città della Musica” sezione inediti, partecipa il 18 aprile 2015 alla finale del “Festival della musica Italiana” in Belgio nella città di Liegi.

Lavora come corista nell’orchestra “Terra d’Otranto” per il programma Premio tv – oscar regia televisiva” programmato in diretta su Rai1 ( maggio 2015).

Molto fruttuosa la sua ultima esperienza con la Santarsieri Band, con la quale, per il terzo anno consecutivo, ha calcato il palco di Casa Sanremo come Official Band, durante il periodo del rinomato Festival della canzone Italiana 2016 e 2017. La band ha aperto gli showcase dei grandi artisti ospiti di Casa Sanremo ogni sera dopo il festival, come Enrico Ruggeri, Morgan, Dolcenera,Gigi d’alessio, Ron, Fiorella Mannoia, Giusy Ferreri, Marco Masini , Ermal Meta, Francesco Gabbani e tanti altri. Inoltre la band è stata official band del programma Radio Festival. Al ritorno da Sanremo continua il suo tour di concerti sempre accompagnata dalla SIT Band.

Il 28 giugno esce su etichetta Flagship Records e distribuito da Artist First, il singolo “Sarò tua”. Il singolo è accompagnato dall’uscita di un videoclip con la regia della stessa Alea e il montaggio e coregia di IsMo e prodotto dalla Mediterraneo Cinematografica s.r.l.

Con la consolidata formazione Alea & the SIT Band il tour continua, tra questa l’importante partecipazione al FIAT MUSIC FESTIVAL promosso da Red Ronnie, il 17 Novembre 2016 presso il Nuovo Teatro Sanità a Napoli. L’11 Novembre 2017 esce il suo primo disco, “Spleenless” con la collaborazionedell’arrangiatore Pasquale Carrieri; il singolo di lancio è “Never better” ed è accompagnato da un videoclip girato nella città della cantautrice, con regia della stessa.

EPOCHE’

epoche?-foto

Tutto nasce da un disegno di Daniele, che diventa dipinto grazie alle sfumature e colori portati dagli altri 3 membri.
Nasce un’originale mix di sfumature cromatiche di varie influenze.
Chi non si è mai trovato, nella propria vita, davanti ad un bivio e non ha saputo scegliere?
Noi abbiamo cercato di farlo.