Contrasto alla povertà: 12 milioni di euro per i sette progetti approvati

0
304

Sono oltre 12 milioni di euro le risorse derivanti dall’approvazione dei primi 7 progetti candidati a valere sull’Avviso 3/2016 del Pon Inclusione.
In virtù di queste risorse, gli Ambiti territoriali (Matera, Vulture Alto Bradano, Alto Basento, Val d’Agri, Marmo Platano Melandro, Lagonegrese Pollino e Bradanica Medio Basento) che hanno candidato i progetti approvati, potranno sperimentare azioni finalizzate alla lotta contro le povertà.
I progetti prevedono investimenti di risorse su tre diversi livelli di azione. Il primo è relativo all’implementazione degli organici degli uffici sociali dei diversi territori, allo scopo di affrontare in modo multidimensionale l’analisi dei bisogni espressi dai destinatari e la progettazione degli interventi di reinserimento.
La seconda azione di progetto prevede l’organizzazione di servizi a beneficio delle infanzie e l’attivazione di effettivi processi inclusivi a beneficio dell’inserimento sociale e lavorativo delle persone destinatarie delle misure. La terza e ultima azione prevede la strutturazione di una più efficace rete territoriale degli operatori attraverso processi formativi e di empowerment.

regione-basilicata

“Queste risorse – ha commentato il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella – ci permetteranno di irrobustire quanto la Regione ha già avviato in materia di lotta alla povertà e ad ogni forma di esclusione. Si tratta di processi che intercettano le stesse strategie riorganizzative che ci siamo posti e ne sposano la filosofia anche per quanto riguarda il necessario coinvolgimento dei destinatari nelle misure di sostegno e nei percorsi di riattivazione. Il mio apprezzamento – ha concluso – va agli uffici e agli Ambiti che hanno lavorato in stretta sinergia per traguardare il risultato”.
In merito ai progetti candidati dalla Regione Basilicata, a breve saranno valutati quelli relativi alla città di Potenza e all’ambito Metapontino Collina Materana, il cui valore complessivo è di oltre 4 milioni di euro.

LASCIA UN COMMENTO