Potenza più pulita con le “Pulizie di Primavera”

38

E’ stato presentato questa mattina, presso la sede dell’Acta a Potenza, il progetto “Potenza città pulita. Pulizie di primavera”.

Erano presenti il presidente dell’Acta, Roberto Spera, e l’assessore all’ambiente del Comune di Potenza, Rocco Coviello.

spera acta coviello

Due le fasi del progetto definite “Green” e “Grey”.

OPERAZIONE GREY

  • Spazzamento manuale e meccanizzato
  • Pulizia cunette e caditoie
  • Diserbo manuale da marciapiedi

OPERAZIONE GREEN

  • Interventi di manutenzione aree verdi della città
  • Parchi pubblici
  • Sfalcio e potature
  • Sagomature siepi

ZONE INTERESSATE

acta_pulizie di primavera_zone potenza

RISORSE UMANE

  • OPERAZIONE GREY: 10 dieci unità (dalle 06.00 alle 11.00 coadiuvati da mezzi per lo spazzamento meccanico)
  • OPERAZIONE GREEN: dai 9 ai 12 uomini (dalle 8.30 alle 13.00)

Il progetto, partito già in maniera sperimentale nel rione di Poggio tre Galli e a via del Gallitello, mira a ridare ai cittadini una città più pulita facendo con loro un “patto”. “Negli anni ’70 Potenza era definita la città più pulita d’Italia”, ha affermato il presidente dell’Acta.

acta spera
Roberto Spera, presidente Acta

“Il nostro obiettivo sarà quello di farla ritornare tale e perché ciò accada c’è bisogno dell’aiuto di tutti i cittadini”.

patto cittadini acta

Spera ha anche comunicato che l’Acta ha formato 10 ispettori ambientali che gireranno in abiti civili e potranno segnalare alla Polizia locale eventuali infrazioni riguardanti sia il non rispetto della raccolta differenziata sia comportamenti irrispettosi per l’ambiente. Dalla settimana prossima saranno inoltre installate delle telecamere ad infrarossi nelle vicinanze dei bidoni di raccolta dell’immondizia che riprenderanno h24 gli eventuali comportamenti anomali.

Di seguito le interviste all’assessore Coviello e al presidente Spera

Dopo la conferenza stampa abbiamo fatto un giro nel parco di Poggio tre Galli a Potenza (Parco dell’Europa Unita) per verificare l’efficacia del progetto e sondare le opinioni dei cittadini.

Ecco i loro commenti